The Irriverent Lie. Notes on the Reception of Sterne in the Comic Narrative of the Fascist Period

  • Leonardo Battisti University of Rome "La Sapienza"
Keywords: Sterne, Campanile, Guareschi, Comic, Fascism,

Abstract

The article aims to analyze the way humorous authors read Laurence Sterne’s Life and Opinion of Tristram Shandy Gentleman in the years of the fascist dictatorship. They tried, in fact, to recover the comic pattern of the XVIII century masterpiece, and mainly its metatextual and parodic kind of humour, that made it famous as the champion of the antinovels.

In Italy, till Pirandello, these aspects of Sterne’s humour were not as particularly appreciated as the sentimental narrative paradigm, because of many reasons linked to our specific historical and cultural background. 

In the «Ventennio», instead, authors like Achille Campanile, Giovanni Mosca, Giovannino Guareschi, and others, used this comic-parodic approach to ridicule the whole panorama of serialized and popular literature; thriller, romance and adventure novels , with all their characters, structures and plots, became the main target of a new kind of laughter, spread by humorous novels and newspapers.

The result of this demystifying action, that showed literature in its dimension of falsehood, was the development of a new kind of humour in the Italian literary tradition, but also of a kind of uncritical entertainment, essentially coherent with the fascist propaganda and tolerated by the censorship.

Author Biography

Leonardo Battisti, University of Rome "La Sapienza"

Leonardo Battisti

Ph.D. student in «Italianistica» (XXVIII ciclo), Sapienza University of Rome;

tutor: prof. Giulio Ferroni;

current research: Il romanzo umoristico negli anni del fascismo (1927-1946);

fields of interest: humour, Italian modern and contemporary literature, literary theory, humour and comic studies, aesthetics.

Publications:

– L'umorismo per aggregazione nei romanzi di Achille Campanile. Il caso di «Ma che cos'è quest'amore?», online (http://www.italianisti.it/Atti-di-Congresso?pg=cms&ext= p&cms_codsec=14&cms_codcms=581)

La parola svuotata. Forme ed effetti di straniamento linguistico nell'umorismo di Achille Campanile, in «Avanguardia», anno XVI, n. 49, maggio 2012, pp. 113-144.

References

Alessio, Antonio, “Laurence Sterne, Pirandello e l’umorismo”, Pirandelliana, 6 (2012): 13-30.

Almansi, Guido, “Introduzione”, Achille Campanile, In campagna è un’altra cosa (c’è più gusto), Milano, Rizzoli, 1984.

Amalfitano, Paolo, “Umorismo e parodia nel Tristram Shandy di Laurence Sterne”, Letteratura e seduzione & “Discourse Analysis”, Eds.Kemeny, T., Guerra, L., Baldry, A., Fasano, Schena, 1984: 216-217.

Amalfitano, Paolo - Fiorentino, Francesco - Merlino, Giuseppe (eds.), Il romanzo sentimentale (1740-1814), Pordenone, Studio Tesi, 1990.

Battisti, Leonardo, “La parola svuotata. Forme ed effetti dello straniamento linguistico nell’umorismo di Achille Campanile”, Avanguardia, XVI.49 (2012): 113-144.

Battisti, Leonardo, “L’umorismo per aggregazione nei romanzi di Achille Campanile. Il caso di Ma che cos’è quest’amore?”, I cantieri dell’italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo, Eds. Beatrice Alfonzetti, Guido Baldassarri, Franco Tomasi, Adi editore, 2014,

http://italianisti.it/upload/userfiles/files/2013_BATTISTI.pdf, online (ultimo accesso 30/11/2016).

Bertoni, Clotilde, “Il filtro francese: Frénais e C.nie nella diffusione europea di Sterne”, Effetto Sterne. La narrazione umoristica in Italia da Foscolo a Pirandello, Eds. Giancarlo Mazzacurati et al., Nistri-Lischi, Pisa, 1990: 19-59.

Buzzichini, Mario – Ferrieri, Enzo, Ridi poco: umoristi italiani contemporanei, Milano, Hoepli, 1943.

Campanile, Achille, In campagna è un’altra cosa (c’è più gusto) (1931), Id., Opere. Romanzi e racconti 1924-1933, Milano, Bompiani, 2001.

Colombi, Roberta, Ottocento stravagante. Umorismo, satira e parodia tra Risorgimento e Italia unita, Roma, Aracne, 2011.

De Donato, Gigliola – Gazzola Stacchini, Vanna (eds.), I best seller del Ventennio. Il regime e il libro di massa, Roma, Editori Riuniti, 1991.

Eco, Umberto, Lector in fabula. La cooperazione interpretativa nei testi narrativi (1979), Milano, Bompiani, 2006.

Giocondi, Michele, Lettori in camicia nera. Narrativa di successo nell’Italia fascista, Messina, D’Anna, 1978.

Guareschi, Giovannino, Il destino si chiama Clotilde (1941), Milano, Rizzoli, 1997.

Innocenti, Loretta, “La narrativa come spazialità del tempo. A proposito di Tristram Shandy”, Lingua e Stile, XIII. 1 (1978): 41-57.

Maffei, Giovanni, “Appendice II. Carlo Bini traduttore di Sterne”, Effetto Sterne. La narrazione umoristica in Italia da Foscolo a Pirandello, Eds. Giancarlo Mazzacurati et al., Nistri-Lischi, Pisa, 1990: 343-389.

Manganelli, Giorgio, La letteratura come menzogna (1985), Milano, Adelphi, 2004.

Marcheschi, Daniela, Collodi e la linea sterniana nella nostra letteratura, in Collodi, Carlo, Opere, Milano, Mondadori, 1995: xi-lxii.

Mazzacurati, Giancarlo, Pirandello nel romanzo europeo, Bologna, Il Mulino, 1987.

Mazzacurati, Giancarlo, “Premessa”, Effetto Sterne. La narrazione umoristica in Italia da Foscolo a Pirandello, Eds. Giancarlo Mazzacurati et al., Nistri-Lischi, Pisa, 1990.

Mazzacurati, Giancarlo, Il fantasma di Yorick. Laurence Sterne e il romanzo sentimentale, ed. Matteo Palumbo, Napoli, Liguori, 2006.

Olbrechts-Tyteca, Lucie, Il comico del discorso, Milano, Feltrinelli, 1977.

Pavel, Thomas, “Il romanzo alla ricerca di se stesso. Saggio di morfologia storica”, Il romanzo. II. Le forme, Ed. Franco Moretti, Torino, Einaudi, 2002: 35-63.

Pomilio, Tommaso, “L’immagine negata: per una tipologia ‘sentimentale’ dello sguardo”, Italia e Italie. Immagini tra rivoluzione e restaurazione, Ed. Mariasilvia Tatti, Roma, Bulzoni, 1999: 237-275.

Privitera, Carmelo, La poesia giocosa e l’umorismo dal secolo XVII ai giorni nostri (1937), Milano ,Vallardi, 1953.

Provenzal, Dino, Dizionario umoristico: massime, sentenze, definizioni, battute: ironiche, argute, bizzarre, paradossali, di quattrocento scrittori d'ogni paese, Milano, Hoepli, 1935.

Rabizzani, Giovanni, Lorenzo Sterne, Genova, Formiggini, 1914.

Rabizzani, Giovanni, Sterne in Italia. Riflessi nostrani dell’umorismo sentimentale, Roma, Formiggini, 1920.

Sklovskij, Viktor, Il romanzo parodistico. Tristram Shandy di Sterne, Id., Teoria della prosa, Torino, Einaudi, 1976: 209-243.

Tancini, Francesca, “La parodia del romanzo ottocentesco nella Vita di Alberto Pisani di Carlo Dossi”, Giornale storico della letteratura italiana, CLVII, 499.1 (1980): 431-444.

Tellini, Gino, Il romanzo italiano dell’Ottocento e Novecento, Milano, Bruno Mondadori, 2000.

Zagone, Piera, “L’alba dell’‘umorismo’: spigolature dal Conciliatore”, I cantieri dell’italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo, Eds. Beatrice Alfonzetti, Guido Baldassarri, Franco Tomasi, Adi editore, 2014,

http://www.italianisti.it/Atti-di-Congresso?pg=cms&ext=p&cms_codsec=14&cms_codcms=581#colombi, online (ultimo accesso 30/11/2016).

Published
2016-12-12
How to Cite
Battisti, L. (2016). The Irriverent Lie. Notes on the Reception of Sterne in the Comic Narrative of the Fascist Period. Between, 6(12). https://doi.org/10.13125/2039-6597/2136
Section
Tristram Shandy's Offsprings. Sterne's Ancestry and Heritage