Vivere con i robot. Saggio sull’empatia artificiale (P. Dumouchel, L. Damiano)

  • Eva Simonetti

Abstract

Sulla scia di una visione offerta dai manga giapponesi, gli studiosi di epistemologia della complessità Paul Dumouchel e Luisa Damiano, autori di Vivere con i robot. Saggio sull’empatia artificiale, propongono un nuovo modo di pensare al nostro rapporto, presente ma soprattutto futuro, con gli agenti robotici. A partire da quest’apertura, gli autori possono prendere le distanze sia dalla tradizionale idea di robot come semplice lavoratore artificiale, sia dalla prospettiva occidentale, tutta distopica, riguardo a una possibile evoluzione del rapporto tra esseri umani e robot: distopica in quanto prevede che robot troppo evoluti prendano il sopravvento sugli umani. Essi propongono infatti uno scenario in cui questi agenti artificiali diventano attori sociali integrati nella rete di relazioni, anche e soprattutto affettive, degli umani. Ritengono inoltre che il rapporto tra esseri umani e robot, lungi dal concludersi in un’Apocalisse (come vorrebbero gran parte della filmografia e della letteratura fantascientifiche), sarà occasione di crescita morale e sociale sia per gli umani sia, perché no, per gli stessi agenti robotici sociali. [....]

Published
2020-10-09
How to Cite
Simonetti, E. (2020). Vivere con i robot. Saggio sull’empatia artificiale (P. Dumouchel, L. Damiano). Critical Hermeneutics, 4(1), 165-174. https://doi.org/10.13125/CH/4331