Indagini preliminari di aerofotointepretazione archeologica nella piana settentrionale di Lamezia Terme (CZ). Terina e il suo territorio

  • Davide Mastroianni Università di Sassari

Abstract

Abstract: The modern antiquarian literature and the first archaeological surveys, carried out between the end of the 19th century and the beginning of the 20th century, revealed the archaeological potential of the northern plain of Lamezia Terme and in particular the location of the ancient city of Terina. The archaeological discoveries testify an important occupation of territory between the fifth century B.C. and the early Middle Ages. In this paper, the focus will primarily be on the fifth-fourth century until the romanization, thanks to a new interpretation of archaeological data and using archaeological photo-interpretation.

 

Riassunto: Le fonti della letteratura moderna antiquaria e le primissime ricognizioni archeologiche di superficie, condotte a cavallo tra la fine dell’800 e gli inizi del ’900, lasciavano trasparire il potenziale archeologico della piana settentrionale di Lamezia Terme e, in particolare, l’ubicazione dell’antica Terina. Le numerosissime attestazioni archeologiche testimoniano un’importante e circoscritta occupazione del territorio inquadrabile tra il V-IV sec. a.C. e l’età altomedievale. Per il contributo in esame ci si soffermerà al V-IV sec. a.C. fino ai primi secoli della romanizzazione, grazie ad una nuova interpretazione dei dati archeologici e all’uso dell’aerofotointerpretazione archeologica.

Author Biography

Davide Mastroianni, Università di Sassari

Archeologo e topografo, nato a Lamezia Terme (CZ), ha condotto numerosi scavi e ricognizioni in Italia (Grosseto, Comacchio (FE), Lamezia Terme (CZ), Roma, Aquino (FR), Troia (FG); nel 2007 ha conseguito la Laurea Triennale con una tesi in Storia e Archeologia dell’Arte Greca e Romana, sotto la supervisione del Prof. Maurizio Paoletti e della Prof.ssa Stefania Mancuso, dal titolo “Il teatro di Scolacium”. In seguito, si è trasferito a Roma dove, nel 2010, presso l’Università di Roma La Sapienza, ha conseguito la Laurea Specialista in Archeologia Classica, con una tesi in Aerofotointerpretazione Archeologica e Sistemi Informativi Territoriali, sotto la supervisione della Prof.ssa Maria Fenelli e del Prof. Alessandro Maria Jaia, dal titolo “Bing Maps. Aerofotointerpretazione Archeologica via Internet”, sull’utilizzo delle immagini aeree oblique di Bing Maps, per l’analisi dei siti archeologici di Veio, Ostia, Tarquinia, Vulci e Cerveteri. Ha frequentato, nel 2013, il primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università del Salento, sospesa nel 2014, in quanto vincitore del Dottorato di Ricerca in "Architecture, Industrial Design and Cultural Heritage", XXIX Ciclo, presso la Seconda Università degli Studi di Napoli. Qui ha conseguito, nel gennaio 2017, il titolo di Dottore di Ricerca in Topografia Antica, con una tesi dal titolo "Carta archeologica e ricerche in Abruzzo. Il comune di Campli (TE)", sotto il coordinamento scientifico della Prof.ssa Stefania Quilici Gigli. È risultato vincitore di due borse di studio, nell’anno 2013, per la partecipazione alle Summer School Internazionali: "Preventive Archaeology: urban sites and landscapes. Methods and techniques for evaluating the archaeological value" e "Detecting and interpreting landscape transformations", svolte rispettivamente presso l’Università di Ravenna e l’Università di Padova. È risultato vincitore di un incarico di Collaborazione Coordinata a Progetto, dal titolo “Attività di ricerca sui sistemi di telerilevamento aereo e di rappresentazione del territorio finalizzati alla conoscenza archeologica “, nell'ambito del POR Campania FESR 2003/2007 "Ecoturismo Urbano per la fruizione dei Beni Culturali in Campania. Bando Campus per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale”. Ha partecipato, tra il 2014 e il 2016, alle attività di ricerca internazionale Italia-Albania, sull’utilizzo delle tecniche di telerilevamento aereo visibile, iperspettrale, termico, per lo studio e l'analisi del contesto paesaggistico e ambientale del territorio albanese. È stato vincitore nel 2017 di una borsa di ricerca presso l'Università di Sassari, sotto il coordinamento scientifico del Prof. Marco Milanese, al progetto “Technological applications in archaeology. The deserted villages in Sardinia”, sull'individuazione dei villaggi medievali abbandonati nella Sardegna Nord-Occidentale, grazie al supporto di droni, indagini geofisiche e magnetometriche. Svolge dal 2010 l’attività di archeologo libero professionista, con diversi incarichi in Italia. Ha partecipato e partecipa attivamente a numerosi convegni nazionali e internazionali, pubblicando su diverse riviste scientifiche. Il suo ambito di ricerca si inserisce all’interno del settore legato alla Topografia dell’Italia Antica e Medievale e al telerilevamento aereo, con particolare riguardo agli approcci metodologici, tecnologici e multidisciplinari connessi alla materia.

References

ARDITO 1889 = P. Ardito, Spigolature storiche sulla città di Nicastro, Nicastro 1889.

ARSLAN 1976 = E. Arslan, Un tesoretto di monete bronzee del III secolo a.C. scoperto a Sant’Eufemia Vetere nel 1974, in Klearchos, XVIII, Napoli 1976, pp. 65-82.

BURGARELLA 1993 = F. Burgarella, Lavoro, mestieri e professioni negli atti greci di Calabria, in Mestieri, lavoro e professioni nella Calabria medievale: tecniche, organizzazioni, linguaggi, in Atti dell’VIII Congresso Storico Calabrese, Soveria Mannelli 1993, pp. 53-86.

CANNATÀ, LA TORRE, SALAMONE 2011 = M. Cannatà, G. F. La torre, G. Salamone, Terina, in Biblioteca Topografica della Colonizzazione Greca in Italia e nelle Isole Tirreniche, Pisa-Roma-Napoli 2011, pp. 413-440.

CANTARELLI 1980 = F. Cantarelli, La via Regio-Capuam: problemi storici e topografici, in L’Universo, Napoli 1980, pp. 929-966.

CANTARELLI 1981 = F. Cantarelli, La via Regio-Capuam; problemi storici e topografici. II parte: il tracciato, possibilità di ricostruzione, in L’Universo, Napoli 1981, pp. 89-150.

CARUSO, VERBICARO = C. Caruso, G. Verbicaro, Una sepoltura a cassa di pietra da Terina: il contesto e le analisi petrografiche, in S. Bonomi, C. Malacrino (eds.), Atti del Convegno Internazionale di Studi, Ollus leto datus est. Architettura, topografia e rituali funerari nelle necropoli dell’Italia Meridionale e della Sicilia fra Antichità e Medioevo, Reggio Calabria, 22-25 Ottobre 2013 (cds.).

CEFALY 1892 = A. Cefaly, Sambiase. Di un pavimento in musaico scoperto entro l’abitato, in Notizie e Scavi di Antichità, Roma 1892, p. 60.

COMPARETTI 1915 = D. Comparetti, Tabelle testamentarie delle colonie achee di Magna Grecia, in Annuario della Scuola Archeologica Italiana di Atene, II, Roma 1915, pp. 237-245.

CORSO 1891 = D. Corso, Gizzeria, in Notizie degli Scavi di Antichità, 1891, Roma 1891, pp. 344-345.

CROGIEZ 1990 = S. Crogiez, Les stations du Cursus publicus en Calabre; un état dela rechearche, in Mélanges de l’École française de Rome - Antiquité, 102, Paris-Rome 1991, 2, pp. 869-873.

DE SENSI SESTITO, MANCUSO 2001 = G. De Sensi Sestito, S. Mancuso, Il Lametino antico e Terina-Magna Grecia dall’età protostorica all’età romana, in F. Mazza (ed.), Lamezia Terme. Storia, Cultura, Economia, Soveria Mannelli 2001, pp. 25-57.

GIVIGLIANO 1994 = G. P. Givigliano, Percorsi e strade, in Storia della Calabria Antica 2, Roma 1994, pp. 243-362.

KAHRSTEDT 1960 = U. Kahrstedt, Die wirtschaftliche Lage Grossgriechelands in der Kaiserzeit, in Historia, 4, Wiesbaden 1960.

LA TORRE 1992 = G. F. La Torre, Per lo studio della viabilità romana in Calabria: considerazioni sul tracciato della cosiddetta Annia o Popilia dalla Conca di Castelluccio a Vibo, in Klearchos XXXII, Napoli 1992, pp. 149-185.

LAZZARINI 2005 = M. L. Lazzarini, Una nuova lamina bronzea iscritta dal territorio lametino, in Archeologia Classica, LVI, Roma 2005, pp. 453-460.

LENORMANT 1884 = F. Lenormant, La Grande Grèce, Paris 1884, trad. it. Chiaravalle Centrale 1976.

MADDOLI 1972 = G. Maddoli, La Tabula Peutingeriana e il problema dell’ubicazione di Temesa, in La Parola del Passato, Firenze 1972, pp. 331-343.

MANCUSO 1999 = S. Mancuso, Il tesoro di Sant’Eufemia: nuovi dati sulla scoperta, in G. De Sensi Sestito (ed.), Fra l’Amato il Savuto, Studi sul lametino, Tomo II, Soveria Mannelli, pp. 209-236.

MANCUSO, SPADEA 2011 = S. Mancuso, R. Spadea, Insediamenti brettii nella piana lametina, in G. De Sensi Sestito, S. Mancuso (eds.), Enotri e Bretti in Magna Grecia. Modi e forme di interazione culturale, Soveria Mannelli 2011, pp. 371-401.

MANCUSO, TALIANO GRASSO 1996 = S. Mancuso, A. T. Grasso 1996, Il territorio tra l’Amato e il Savuto, Schede di sito, in G. De Sensi Sestito (ed.), Tra l’Amato e il Savuto, Terina e il lametino nel contesto dell’Italia Antica, Tomo I, Soveria Mannelli, pp. 261-292.

MENAGER 1980: L. R. Menager, Recueil des actes des ducs normands d’Italie (1046-1127), Bari 1980.

MILLER 1916 = K. Miller, Itineraria romana, Stuttgart 1916.

ORSI 1921 = P. Orsi, S. Biase e Gizzeria. Alla ricerca di Terina, in Notizie degli Scavi di Antichità, 1921, Roma 1921, pp. 470-473.

PROCOPIO 1955 = G. Procopio, Gizzeria, in Fasti Archeologici, 1955, n. 2549.

PUTORTÌ 1914 = N. Putortì, Gizzeria, in Notizie degli Scavi di Antichità, 1914, Roma 1914, p. 211.

RIZZI ZANNONI 1808 = G. A. Rizzi Zannoni, Atlante Geografico del Regno di Napoli, Napoli 1808.

RUSSO 1998 = R. Russo, Da Nocera Terinese al Golfo di Sant’Eufemia, in M. C. Parra (eds.), Guida archeologica della Calabria, Bari 1998, pp. 104-114.

SCHMIEDT 1975 = G. Schmiedt, Antichi porti d’Italia, Firenze 1975.

SPADEA 1979 = R. Spadea, Fonti su un insediamento della Piana di S. Eufemia Lamezia (Terina?), in Klearchos, XXI, Napoli 1979, pp. 5-53.

SPADEA 1982= R. Spadea, L’area di Piano della Tirena e di S. Eufemia Vetere, in G. Maddoli (ed), Temesa e il suo territorio. Atti del Convegno di Perugia e Trevi, 30-31 Maggio 1981, Roma 1982, pp. 79-89.

SPADEA 1990 = R. Spadea, Lamezia, in Bibliografia Topografica della Colonizzazione Greca in Italia, VIII, Napoli 1990, pp. 417-423.

SPADEA 1991 = R. Spadea, Il territorio a Sud del Savuto: ancora su Temesa e Terina, in J. De La Genière (ed.), Épéios et Philoctète en Italie. Données Archéologiques et traditions légendaires. Actes Colloque International, Cahiers CJB, XVI, (Lille 1987), Napoli 1991, pp. 117-130.

SPADEA 2008 = R. Spadea, Prime voci di un abitato in contrada Iardini di Renda (S. Eufemia Vetere), in G. De Sensi Sestito (ed.), Atti del Convegno, La Calabria Tirrenica nell’antichità. Nuovi documenti e problematiche storiche (Rende - Università della Calabria, 23-25 Novembre 2000), Soveria Mannelli 2008, pp. 413-420.

SPADEA 2009 = R. Spadea, Problemi di topografia tra Savuto ed Amato: ancora su Temesa e Terina, in G. F. La Torre (ed.), Atti del Convegno, Dall’Oliva al Savuto. Studi e ricerche sul territorio dell’antica Temesa (Campora S. Giovanni - Amantea, 15-16 Settembre 2007), Pisa-Roma 2009, pp. 221-227.

SPAGNOLI 2004 = E. Spagnoli, Ripostiglio di Sambiase, in M. Taliercio Mensitieri (ed.), Ripostigli dalla piana lametina, Soveria Mannelli 2005, pp. 9-47.

TALIANO GRASSO 1994 = A. Taliano Grasso, Considerazione topografiche sulla Via Annia tra Muranum e Valentia, in Opere di assetto territoriale ed urbano, Atlante Tematico di Topografia Antica, 3, 1994, Roma 1994, pp. 7-33.

TALIANO GRASSO 1999 = A. Taliano Grasso, Viabilità ed uso del territorio tra il fiume Savuto e il fiume Amato in età romana, in G. De Sensi Sestito (ed.), Fra l’Amato il Savuto, Studi sul lametino, Tomo II, Soveria Mannelli 1999, pp. 271-292.

WILLIAMS 1998 = D. Williams, Il tesoro di Sant’Eufemia, in Il tesoro di Sant’Eufemia. Gioielli lametini al British Museum, Roma 1998, pp. 13-34.

ZUMBO 1992 = A. Zumbo, Lessico Epigrafico della Regio III (Lucania et Bruttii), Parte I: Bruttii, Roma 1992.

ZUMBO 1999 = A. Zumbo, Un bollo laterizo di Q. Laronius dalla Piana Lametina, in G. De Sensi Sestito (ed.), Fra l’Amato il Savuto, Studi sul lametino, Tomo II, Soveria Mannelli 1999, pp. 253-269.

Published
2019-11-20
How to Cite
Mastroianni, D. (2019). Indagini preliminari di aerofotointepretazione archeologica nella piana settentrionale di Lamezia Terme (CZ). Terina e il suo territorio. Layers. Archeologia Territorio Contesti, (4). https://doi.org/10.13125/2532-0289/3473
Section
Articles
Share |