I Mamuralia e la sintassi del rituale dello scapegoat nell’antichità classica

Ciro Parodo

Abstract


Riassunto: Durante i Mamuralia, celebrati a Marzo, si rievocava l’espulsione di Mamurius Veturius, il fabbro che realizzò, su indicazione di Numa, le undici copie dell’ancile inviato da Giove quale garanzia divina del dominio di Roma. Il presente contributo si propone di indagare le tematiche che contraddistinguono questa festività allo scopo di verificarne, comparandola con analoghi esempi del mondo greco e romano, la possibile funzione di rituale dello scapegoat e la sua contestualizzazione entro il programma augusteo di restaurazione religiosa.
Parole chiave: Mamuralia; Mamurius Veturius; scapegoat; Salii; Augusto

Abstract: The Mamuralia were celebrated in March to commemorate the expulsion of Mamurius Veturius, the blacksmith who made, on the recommendation of Numa, the eleven copies of ancile sent by Jupiter as divine guarantee of the Roman rule. The aim of this paper is to investigate the issues of this festivity to verify, by comparison with similar examples of the Graeco-Roman world, the possible function of Mamuralia as a scapegoat ritual and its contextualization into the Augustus’s restoration of religion.
Keywords: Mamuralia; Mamurius Veturius; scapegoat; Salii; Augustus


Parole chiave


Mamuralia; Mamurius Veturius; scapegoat; Salii; Augustus

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13125/j.arart/872

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunica-17842

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM


Licenza Creative Commons
ArcheoArte (ISSN 2039-4543) by Università degli studi di Cagliari is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.