Il silenzio delle api. L’universo femminile di Giuseppe Dessì

Piero Mura

Abstract


Il tempo delle donne in Dessì è sempre un tempo di attesa, un’attesa che dalla gravidanza quella maternità, in atto o in potenza, che sovente caratterizza i suoi personaggi femminili si estende all’intero arco della vita. Un’attesa che è di pietra, come l’Isola. Allo stesso modo mestiere degli uomini è il ritorno, reale o metaforico, tentato o riuscito, vano o proficuo, da tutte le guerre della vita. Ritorno alla donna, alla madre che è la Sardegna, utero e avello delle loro esistenze. Tali attese, nella narrativa dessiana, vengono raccontate dai silenzi più che dalle parole. Dal silenzio ostinato e ingombrante di Mariangela Eca ne Il disertore preghiera e insieme attitu muto alla contrapposizione fra la comprensione afasica della bimba protagonista del testo breve La mano della bambina che pronuncia, in tutto il racconto, una sola parola e l’ottusità verbosa della madre (che sembra suggerire che per comprendere non sono necessarie parole ma empatia), fino all’inquadramento sociale de La serva degli asini, che ricomincia a esistere come persona solo quando viene affrancata dal silenzio delle donne di casa, arma che uccide più che spada e lingua.


Parole chiave


Dessì; Madre; Sardegna; Silenzio; "I passeri"

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Botti 2008 = C. Botti, Madri cattive. Una riflessione su bioetica e gravidanza, Il Saggiatore, Milano 2008.

Dessì 1949 = G. Dessì, Le sarde, in Donne italiane, Eri, Roma 1949.

Dessì 1957 = G. Dessì, La ballerina di carta,Cappelli, Bologna 1957.

Dessì 1965 = G. Dessì, I passeri [Nistri-Lischi, Pisa 1955], Mondadori, Milano 1965.

Dessì 1966 = G. Dessì, Lei era l’acqua, Mondadori, Milano 1966.

Dessì 1989 = G. Dessì, Come un tiepido vento, Sellerio, Palermo 1989.

Dessì 2006 = G. Dessì, Un pezzo di luna. Note, memoria e immagini della Sardegna [1987], a cura di A. Dolfi, Della Torre, Cagliari 2006.

Dolfi 1977 = A. Dolfi, La parola e il tempo. Saggio su Giuseppe Dessì, Vallecchi, Firenze 1977.

Fanelli 1982 = G. Fanelli (a cura di), Firenze perduta. L’immagine di Firenze nei 120 dipinti di Fabio Borbottoni (1820-1901), Franco Maria Ricci, Milano 1982.

Lai 1994 = M. Lai, Il dio distratto, ArteDuchamp, Cagliari 1994.

Lombardi 2011 = S. Lombardi, La conquista di uno sguardo cubista. La mano della bambina di Giuseppe Dessì, in V. Pala, A. Zanda, Narrativa breve, cinema e tv. Giuseppe Dessì e altri protagonisti del Novecento, Bulzoni, Roma 2011, pp. 159-169.

Marchais 2014 = N. Marchais, Dalla difficoltà all’impossibilità di diventare madre nella Letteratura femminile contemporanea, in L. Lombard (a cura di), Le madri, figure e figurazioni nella Letteratura italiana contemporanea, Istituto di Italianistica dell’Università di Avignone, Sinestesie, Avellino 2014, pp. 285-329.

Maxia 1997 = S. Maxia, Prefazione, in G. Dessì, Il disertore, Ilisso, Nuoro 1997, pp. 7-30.

Mura 2014 = P. Mura, Lei è l’acqua. La madre-mondo ne I passeri di Giuseppe Dessì, in L. Lombard (a cura di), Le madri, figure e figurazioni nella Letteratura italiana contemporanea, cit, pp. 143-160.

Pasolini 2003 = P. P. Pasolini, La Terra di Lavoro, in Le ceneri di Gramsci [1957], Garzanti, Milano 2003.

Re 1999 = L. Re, Calvino e il cinema: la voce, lo sguardo, la distanza, “Quaderni d’italianistica”, XX, 1-2, 1999, pp. 91-102.




DOI: http://dx.doi.org/10.13125/medea-1832

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunica-17706

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2015 Piero Mura

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

ISSN 2421-5821 

Medea Journal è edito dall'Università di Cagliari - Il supporto ICT, lo sviluppo e la manutenzione di questa installazione di OJS sono forniti da UniCA Open Journals, gestito dal Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Creative Commons License            DOAJ seal