La maiolica arcaica pisana a Cagliari, status quaestionis alla luce delle nuove scoperte

Maria Francesca Porcella, Marco Secci

Abstract


L’elaborato prende in considerazione le testimonianze per lo più edite di maiolica arcaica pisana a Cagliari. Il saggio è aperto da una breve introduzione sulle caratteristiche tecnico-formali, le fasi produttive e la diffusione in Sardegna. Segue l’analisi dei più rilevanti contesti di Cagliari (tra cui la chiesa di Santa Chiara, piazza San Cosimo, vico III Lanusei) e si dà particolare rilievo al contesto di San Domenico. L’obiettivo è la riconsiderazione di un importante fenomeno della cultura materiale del Basso Medioevo a Cagliari, per trarne alcune considerazioni generali sulla sua reale consistenza e commercializzazione.

 

This is a work on the archaic pisan majolica’s evidences in Cagliari, mostly published. The essay begin with a concise introduction on this potter’s technical-morphological features, production’s stages and presences in Sardinia. Then will be take in consideration the most relevant situations in the city, as the Santa Chiara church, the San Cosimo square, the vico III Lanusei con­text and, chiefly, the San Domenico context. The objective is to re-examine a revealing phenomenon about material culture in later medieval age in Cagliari, for draw from a new viewpoint some general estimation on his true consistence and commercialization.

 

 


Parole chiave


maiolica arcaica, Pisa, Sardegna, Cagliari - archaic maiolica, Pisa, Sardinia, Cagliari

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.4429/j.arart.2011.suppl.36

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunica-17778

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM


Licenza Creative Commons
ArcheoArte (ISSN 2039-4543) by Università degli studi di Cagliari is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.